Elenco delle istanze disponibili all’interno dello sportello telematico unificato.

Pagamento di diritti, oneri ed imposta di bollo.

Elenco dei moduli compilabili e degli allegati richiesti per le diverse istanze.

Elenco degli interventi disponibili all'interno dello sportello telematico unificato.

Autorizzazione sismica e attestazione di deposito sismico

Attenzione: il giorno 25/10/2014 il sito sarà irraggiungibile a causa di lavori di manutenzione
Descrizione dell'istanza
Cos'è: 

STU-EDI-SISLa Regione Abruzzo con Legge Regionale 11/08/2011, n. 28 "Norme per la riduzione del rischio sismico e modalità di vigilanza e controllo su opere e costruzioni in zona sismica" ha introdotto il provvedimento di Autorizzazione Sismica per cui gli interventi sul patrimonio edilizio esistente, come le nuove costruzioni, gli ampliamenti, le sopraelevazioni, realizzati in zona sismica, non possono iniziare senza la preventiva autorizzazione sismica (articolo 7) rilasciata dagli uffici provinciali competenti per il territorio oppure sono subordinate al preavviso scritto alla Provincia competente per il territorio e al contestuale deposito del progetto esecutivo riguardante le strutture (articolo 9).

La Regione Abruzzo ha emanato due importanti delibere che danno attuazione agli articoli 14 e 15 della Legge Regionale 11/08/2011, n. 28. Nello specifico si tratta delle delibere n. 837 e 838 pubblicate sul Bollettino ufficiale regionale n. 73 del 7 dicembre 2011.

Con la Deliberazione di Giunta Regionale 28/11/2011, n. 838 sono state approvate le procedure operative per il rilascio dell’autorizzazione sismica e dell’attestazione di deposito sismico (Allegato 1), i contenuti della Relazione sintetica del progetto strutturale (Allegato 2) ed il modello di istanza per la denuncia dei lavori (Allegato 3).

Il professionista attraverso una funzione online di certificazione di zonizzazione sismica definisce se l’istanza che deve presentare è un’istanza di “rilascio di autorizzazione sismica” o di “deposito sismico”.

L’autorizzazione sismica è obbligatoria per i lavori di cui all’articolo 7 della Legge Regionale 11/08/2011, n. 28, se l'area interrogata rientra in zone ad alta sismicità (zona 1) e media sismicità (zona 2) individuate con Deliberazione di Giunta Regionale del 29/03/2005, n. 438.

Se l'area interrogata rientra in zone a bassa sismicità (zona 3), l’autorizzazione sismica è obbligatoria (articolo 7, comma 2 della Legge Regionale 11/08/2011, n. 28) per gli interventi edilizi ricadenti in aree classificate instabili nella carta di micro zonazione sismica o considerate a rischio idrogeologico, per i progetti presentati a seguito di accertamento di violazione delle norme antisismiche e per gli interventi su edifici di interesse strategico. L’autorizzazione è infine obbligatoria anche per le sopraelevazioni.

Per deposito sismico si intende il preavviso scritto alla Provincia competente oltre al deposito del progetto esecutivo riguardante le strutture ed è obbligatorio per le altre tipologie di intervento che non richiedono l’autorizzazione sismica (articolo 9 della Legge Regionale 11/08/2011, n. 28) se l'area interrogata ricade in zona a bassa sismicità (zona 3).

Per le opere di conglomerato cementizio armato normale e precompresso e per le strutture metalliche e legno, la richiesta di autorizzazione sismica o l'attestazione di avvenuto deposito sismico, se sottoscritti dal costruttore, sono validi anche agli effetti della denuncia dei lavori di cui all'articolo 65 del Decreto del Presidente della Repubblica 06/06/2001, n. 380, purché il progetto, la denuncia di deposito e la relazione illustrativa sui materiali, abbiano i contenuti previsti dallo stesso articolo.

Per deposito sismico semplificato si intende il deposito dei progetti relativi alle opere minori indicate in dettaglio nella Tabella B (sez B.1 - nuova costruzione e sez. B.2 - edifici esistenti) riportata nell'Allegato 1 della Deliberazione di Giunta Regionale 28/11/2011, n. 838.

I lavori devono iniziare entro un anno decorrente dal rilascio dell’autorizzazione. L’omessa comunicazione di inizio lavori allo Sportello Unico per l’edilizia, all’Ufficio provinciale competente per il territorio e al collaudatore implica sanzioni amministrative.

Il termine di un anno vale anche nelle zone a bassa sismicità, dove, per le altre tipologie di intervento che non richiedono l’autorizzazione sismica, è necessario il preavviso scritto alla Provincia competente oltre al deposito del progetto esecutivo riguardante le strutture.

Con la Deliberazione di Giunta Regionale 28/11/2011, n. 837 sono stati definiti contributi, diritti e spese da corrispondere per l'esercizio delle funzioni regionali e provinciali in materia di vigilanza e controllo sulle costruzioni in zone sismiche.

Documentazione richiesta per la presentazione dell'istanza
Informazioni sull'istanza
Dove si presenta: 
Allo sportello dell'ufficio
Allo sportello telematico
Pagamenti: 

Con la Deliberazione di Giunta Regionale 28/11/2011, n. 837 sono stati definiti contributi, diritti e spese da corrispondere per l'esercizio delle funzioni regionali e provinciali in materia di vigilanza e controllo sulle costruzioni in zone sismiche.

Nella delibera sono distinte le diverse procedure di corresponsione e calcolo degli oneri dovuti dai soggetti privati richiedenti, nel caso del Contributo per l’espletamento delle funzioni regionali (pagamento a favore della Regione Abruzzo per l’espletamento delle funzioni di competenza di cui all’articolo 2 della Legge Regionale 11/08/2011, n. 28) e dei diritti di istruttoria e spese di conservazione e consultazione dei progetti (pagamento a favore dell’amministrazione provinciale competente per il territorio per l’espletamento delle attività relative all'autorizzazione sismica di cui agli articoli 7 e 13 e per il deposito dei progetti ai sensi dell’articolo 9 della Legge Regionale 11/08/2011, n. 28).

 


Iter del procedimento: 


Regione Abruzzo

Giunta Regionale - Palazzo I. Silone

Via Leonardo da Vinci, 6 - 67100 L'Aquila

Tel. 0862 3631 - C.F. 80003170661

Lo Sportello telematico unificato
Diritti e Privacy
Credits